Presentata presso l’Arabesque di largo Augusto a Milano la seconda edizione del Premio Iolanda, primo premio nazionale dedicato al miglior libro di cucina e di ricette

Ideato da Vera Slepoj e Davide Paolini, presidenti del Premio, insieme alla famiglia Giaccari, il premio vuole essere un attestato di merito rivolto agli scrittori ed a tutti coloro che, attraverso la pubblicazione di un libro, si impegnano a promuovere i valori legati al mondo ed alla tradizione della cucina italiana, un’eccellenza del made in Italy a livello internazionale e che tutto il mondo ci invidia. Dopo il successo dell’anno scorso, che ha visto la partecipazione di decine di case editrici e di scrittori provenienti da tutta Italia, il Premio torna mantenendo la sua missione: valorizzare la grande tradizione della cucina italiana e celebrare quel rituale che si tramanda di generazione in generazione.

“Il Premio lolanda – afferma Vera Slepoj, presidente del Premio e della giuria –  vuole essere un tributo alla signora Iolanda ed al tempo stesso un modo per valorizzare la grande tradizione della cucina italiana e celebrare quelle ricette che sono un tesoro inalienabile della storia di ogni famiglia, tramandate e custodite gelosamente di generazione in generazione. Un tesoro culturale da preservare e celebrare con orgoglio.”

“In Italia si pubblicano ogni anno centinaia di libri di cucina – dichiara il gastronauta e copresidente del Premio e della giuria Davide Paolini – e abbiamo ritenuto quindi doveroso pensare ad un riconoscimento che rendesse omaggio a questa fetta di letteratura ed in generale alla grande tradizione italiana di scrittori di libri di cucina e di ricette. Dopo il successo dell’anno scorso abbiamo voluto continuare il progetto, certi che la cucina è tra le fonti inesauribili di creatività e fantasia, tra i fornelli come sulle pagine di un libro.”

Presenti alla conferenza stampa assieme ai due presidenti anche i giurati Gian Arturo Ferrari, Francesco Giaccari, Alessandra Tedesco e il maestro Gianni Cudin, che ha realizzato il l’opera/premio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *